La bellezza parte da dentro

Quarantena e detox gratis (o quasi). Dal frigo e dalla dispensa con pochi euro la ripartenza

Quarantena e detox gratis (o quasi), dopo la Pasqua e la Pasquetta tra prelibatezze culinarie ed immersioni social, è il momento di ripartire. Per farlo non servono grandi acquisti ma bastano pochi euro e piccoli, e semplici, alleati della quotidianità, per riformulare un piano detox di qualità. Per iniziare, diciamoci la verità, in questi giorni di quarantena abbiamo cucinato come se non ci fosse un domani. E qualche volta il cibo ci è servito anche ad indorare qualche serata amara, di quelle che non la smetti più di pensare quando finirà questa brutta storia. Ora è arrivato il momento di pianificare seriamente il ritorno alla normalità, cominciando da noi con poche scelte ma efficaci, nel carrello e nelle nostre giornate.

Quarantena e detox. In frigo tre ortaggi per adattarsi ai cambiamenti e ripartire (coccole e quarantena n.4)

In ogni piano detox che si rispetti frutta e verdura di stagione sono alleati indispensabili. Ma ora più che mai il nostro sistema immunitario ha bisogno delle scelte giuste. Ecco, intanto, tre ortaggi di stagione che non dovrebbero mancare in questo periodo. Il Finocchio: poche calorie, tante fibre e proprietà digestive e depurative. A pranzo e a cena, crudo o cotto, un alimento strategico in questo periodo. Il Carciofo: prezioso, insostituibile, delicato ed elegante. Il Carciofo, che protegge il fegato favorendo la diuresi e stimolando l’eliminazione delle tossine, è il miglior amico di ogni regime detox. E questa è la sua stagione piu importante (ma di solito è presente oramai tutto l’anno, esclusa l’estate). Delizioso anche crudo in insalata, si presta ad accompagnare praticamente tutto. Da non dimenticare poi gli infusi di carciofo e finocchio, elisir di lunga vita. La Carota che è il fuoripasto più sano e delizioso, anche per i bambini. Poche calorie, tanti caroteni, che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A, ed i flavonoidi che fanno bene al cuore, rendono la carota un’ottima amica della quarantena, sia cotta che cruda.

Un’oasi di saluta e bellezza in quarantena (e dopo) con pochi euro e tanto benessere (coccole e quarantena n.5)

La giornata in quarantena è stata dura o abbiamo solo bisogno di riprenderci dagli eccessi del weekend pasquale? Lo stress da smaltire non deve essere portato a letto. E se l’oretta di fitness in soggiorno o la passeggiata sotto casa non sono bastati a scaricare, allora occorre prepararci da soli la coccola più lunga e piacevole della giornata, quella che ci aiuterà anche a detossinarci da tablet e cellulari, grida di bimbi annoiati e rabbia repressa e diffusa di un’umanità spedita ai domiciliari dal corona virus. Tutto quello che occorre è una vasca, un’oretta di tempo solo per noi e qualche altro ingrediente facilmente reperibile.

Quarantena e detox gratis (o quasi): il bagno nel sale marino

Oramai lo sappiamo le coccole in quarantena sono efficaci solo se riusciamo a ricreare l’ambiente giusto. Per farlo non occorrono grandi investimenti ma piccoli alleati domestici. Cerchiamo allora candele profumate, diffusori di aroma, sale grosso o bicarbonato, olii essenziali, musica rilassante, asciugamano o accappatoio ed un paio di ciabattine. Per prima cosa riempiamo la vasca ad una temperatura non superiore ai 38 gradi, per non favorire la vasodilatazione. Accendiamo la musica e qualche candela, l’aroma-diffusore con la nostra essenza preferita e disponiamo asciugamani e ciabattine a portata. Nella vasca da bagno versiamo da 1 kg ad un 1,5 kg di sale marino con qualche goccia di olio essenziale. Consigliata è la lavanda (per un massimo di sette gocce) perché ha un effetto rasserenante. Il bagno caldo nel sale agirà sulla muscolatura e sulla mente rilassandole. In mancanza di olii essenziali si possono usare scorze di arance e limoni non trattati che avranno un effetto energizzante.

Coccole e quarantena: il bagno al bicarbonato di sodio

Antico e validissimo rimedio, il bicarbonato di sodio aggiunto nell’acqua della vasca (si consiglia sempre di non superare i 38 gradi) serve sia a detergere la pelle che ad ossigenare attraverso tutto il nostro organismo, con un effetto defaticante e rilassante. I benefici, oltre ad una pulizia profonda, sono anche mentali. La dose consigliata è di circa mezza tazza di bicarbonato di sodio (da sciogliere bene prima di immergersi) per una permanenza di oltre quindici minuti (sconsigliato è invece per chi ha ferite aperte o pressione bassa). Anche qui vale l’aiuto di olii essenziali per amplificare l’effetto benessere.

Coccole e quarantena, cinque consigli per non perdere le staffe
#coccoladaquarantena n.1

Coccole e quarantena: il buon giorno, anche in tempi di quarantena, si vede dal mattino. E per creare l’atmosfera giusta Read more

Un dolce etrusco a Natale?
Il Torciglione di Perugia

Dolce etrusco a Natale? A Perugia sulle tavole natalizie tornano da secoli un gustoso serpentello a base di mandorle, chiamato Read more

Dieci anni di cene con delitto. La creatività è la vera anima del commercio
cene con delitto a Villa Taticchi

Commercio e creatività artistica, l'anima di un evento che piace. A Villa Taticchi si festeggiano dieci anni di cene con Read more

Donne che amano il cioccolato
La rivoluzione del piacere ghiotto

La rivoluzione del piacere ghiotto dall’Europa delle corti fino al ‘900 Sempre più donne che amano il cioccolato nel mondo Read more

One Reply to “Quarantena e detox gratis (o quasi). Dal frigo e dalla dispensa con pochi euro la ripartenza”

Comments are closed.