Primavera in Italia

Dove si trovano luoghi silenziosi? Spesso sono vicini, a pochi chilometri a piedi o a qualche minuto d’auto. Ma raggiungerli non è semplice senza una mappa specifica. Proprio perchè è il rumore, di solito, il mezzo per distinguerci, nello stile di vita, come strategia pubblicitaria, nel tono della voce per segnalare agli altri la nostra presenza. Se passiamo tanto tempo a farci notare il rumore che si produce è infinito e rimane impresso per ore. Ecco perchè il detox dai rumori, prima o poi, diventa una necessità. Se stai cercando un luogo silenzioso nella tua città o fuori, ti vorrei fornire non solo qualche indirizzo ma degli strumenti utili per renderti autonomo nelle tue prossime ricerche. Pronto? Andiamo.

A cosa servono i luoghi silenziosi: un bel pieno di digital detox

I luoghi silenziosi servono soprattutto a ritrovare qualcosa. A permetterci di rilassare la mente sgombrandola dal frastuono dei pensieri. A meditare e godere della meraviglia della natura. A cominciare dai suoi rumori, spesso terapeutici per gli esseri umani come il mare, il vento, l’acqua di un ruscello, le foglie mosse dal vento, i versi degli uccelli. E anche un temporale. In un luogo silenzioso possiamo assaporare le pagine di un libro o camminare esplorando il silenzio in ogni suo angolo.

Approfondire la conoscenza di sé e degli altri

I luoghi silenziosi sono perfetti per conoscersi e conoscere altre persone. Permettono, a chi lo volesse, di uscire dalle ipocrisie e dalle infrastrutture psicologiche che ci costruiamo nel quotidiano. Camminare o meditare nei luoghi silenziosi ci aiuta a ricaricarci di energie ed è a volte il modo migliore per passare un fine settimana. Non sono in pochi a ritenere che il silenzio aiuta a curare molti disturbi e previene alcune malattie.

Ma dove sono i luoghi silenziosi?

Dove sono i luoghi silenziosi che possono fare al caso nostro non è così semplice da dirsi. Constatiamo tuttavia che tutto dipende dalla definizione di luogo silenzioso. Possiamo dividerli forse in tre categorie: i luoghi silenziosi naturali, i luoghi silenziosi artificiali ed il silenzio meditativo che si trova ovunque, perchè ce lo portiamo dentro. Silenzio meditativo: è il più raro ed il più prezioso silenzio che l’essere umano può (ri)trovare cercando di superare i rumori esterni ed interni della mente. Ma trovarlo richiede esercizio e volontà. Il silenzio interiore se prolungato corrisponde infatti ad uno stato di grazia. Tuttavia la riconquista del silenzio è possibile. E non solo secondo i monaci tibetani. A questo proposito consigliamo un bel libro. Non è l’unico che tratta l’argomento ma la lettura ci sembra facile e adatta anche a chi si avvicina la prima volta alle pratiche meditative.

Luoghi silenziosi naturali

Per chi avessi fretta di trovare un luogo silenzioso last minute ecco alcuni indirizzi utili.
In Umbria e Marche ci sono alcuni interessanti luoghi del silenzio segnalati dall’omonimo sito: luoghi del silenzio. Si tratta di abbazie e castelli, eremi e chiese non di certo sconosciuti ma dei quali una buona parte è fuori dai maggiori circuiti turistici. Il sito fornisce anche cenni storici ed il link di coordinate. Senza dubbio alcuno ogni regione d’Italia ha i suoi magici luoghi silenziosi, e lo spopolamento di interi borghi presenta in questo caso aspetti positivi. Quindi siamo certi che trovarli è solo una questione di tempo e di volontà. Intanto altri indirizzi per i viaggi del silenzio: Lombardia. Più appassionanti ancora, perchè meno aspettati, sono i luoghi del silenzio dentro le città. Si parla di piccoli parchi o cortili protetti da mura e lontanti dalle arterie principali. Luoghi sconosciuti alle guide ma ricchi di fascino. Per chi volesse un aiuto, dal 2010 esiste l’Accademia del silenzio ad Anghiari, in provincia di Arezzo, ecco il sito.
L’Italia delle coste: se il rumore della natura può essere considerato silenzio naturale, allora non dimentichiamoci che la nostra bella Italia offre infiniti chilometri di coste che fuori stagione diventano meravigliosi luoghi silenziosi dove ricaricare le batterie e magari portare a spasso il nostro amico a 4 zampe.

Luoghi silenziosi artificiali

Per luoghi silenziosi artificiali, intendiamo quei luoghi dove il silenzio è previsto da un codice di comportamento o da un apposito regolamento. Quindi partendo dalle biblioteche alle chiese, ai musei e alle mostre, soprattutto fuori dagli orari e dai giorni più frequentati. A volte, tra quelli qui citati, esistono piccolissimi luoghi del silenzio e poco frequentati. Trovarli è un vero regalo (segnalateceli li riporteremo in questa rubrica). Ma se per silenzioso si intende poco rumoroso, allora la lista si allarga. Ci sono locali poco frequentati fuori stagione o durante tutto l’anno dove in compagnia di un buon libro ed una tazza di tè o di una buona cioccolata calda si possono passare interi pomeriggi o solo un’oretta. Come fanno poeti e scrittori, certo. Perchè no? E magari chissà? Arriva davvero l’ispirazione. Buon silenzio!